Inchiesta

Operazione “Transporter”, in 11 in manette: canale di droga fra Africa e Sicilia

carabinieri di notte
16 giu 2016 - 08:36

RAGUSA – Un mercato di droga coperto da un canale diretto che collega l’Africa alla Sicilia, ed in particolare alla provincia ragusana. È questo quello che è emerso da delle dettagliate indagini dei carabinieri iblei che da questa mattina stanno effettuando un blitz che porterà 11 arresti.

Si tratta di cittadini di nazionalità tunisina, marocchina ed algerina, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti su tutto il territorio provinciale.

L’inchiesta, che è stata chiamata “Transporter” prende le mosse dalla morte per overdose di un giovane di Modica che ha creato molto allarme nel territorio. Indagando su quella morte i carabinieri sono riusciti a risalire ai fornitori di quella partita di droga considerata pericolosa per la sua composizione più della normale pericolosità degli stupefacenti,

Le indagini hanno permesso di risalire alla banda che controllava lo spaccio degli stupefacenti di alta concentrazione di principio attivo provenienti dall’Africa.

La banda spaccerebbe ogni tipo di sostanza stupefacente ma avrebbe una particolare capacità di acquisire hashish di alto principio attivo. oltre all’arresto delle 11 persone destinatarie di ordine di custodia cautelare sono in corso numerose perquisizioni alla ricerca proprio di stupefacenti.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA