Criminalità

Operazione “Coyote”: quattordici arresti a Trapani

polizia-inseguimento-notte
18 ott 2016 - 11:31

TRAPANI - Una continua serie di rapine nel trapanese, fino a giungere ad Ascoli Piceno. Una banda ben organizzata contro la quale si è abbattuto l’intervento della polizia.

Nel corso dell’operazione “Coyote”, gli agenti hanno infatti preso seri provvedimenti nei confronti di 14 persone, tutte pregiudicate tra Mazara del Vallo, Castelvetrano e Palermo. Dalle indagini, infatti, è emerso che i soggetti avrebbero messo a segno una serie di rapine a mano armata in banche e in gioiellerie tra il gennaio e il febbraio scorso. Inoltre, sembra che alcuni di loro fossero già stati detenuti per altri reati. 

L’operazione ha visto coinvolti agenti del commissariato di Mazara del Vallo, della squadra mobile di Trapani, del reparto prevenzione crimini di Palermo e unità cinofile. Nel frattempo, sono anche state disposte perquisizioni dal pubblico ministero che si occupa dell’indagine, il sostituto procuratore di Marsala, Anna Sessa; invece, per quanto riguarda il provvedimento per l’applicazione delle misure cautelari è stato emesso dal gip del Tribunale di Marsala, Annalisa Amato.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA