Ricordo

Omicidio Libero Grassi, oggi la ricorrenza: primo anno senza la moglie Pina Maisano

Libero Grassi
29 ago 2016 - 11:04

PALERMO - Sarà un anniversario particolarmente triste per la famiglia di Libero Grassi: oggi, infatti, è in corso il venticinquennale, il primo senza Pina Maisano Grassi, moglie dell’imprenditore ucciso dalla mafia in via Alfieri il 29 agosto del 1991: la donna è, infatti, venuta a mancare qualche mese fa, ma a tenere vivo il ricordo di Grassi ci saranno i figli Davide e Alice, gli aderenti alle associazioni antimafia Addiopizzo e Libero Futuro che adesso, oltre a ricordare il padre, avranno il compito di onorare la madre assente per la prima volta alla manifestazione.

Ieri le celebrazioni si sono prolungate con una pedalata partita da Porta Felice alle 10 mentre oggi, come sempre, alle 7,45 (ora dell’agguato) Libero Grassi è stato ricordato in via Alfieri. 

A Pina Grassi invece andrà l’omaggio dell’intitolazione del giardino di piazza Caboto a Mondello, mentre stasera, alle 21, nell’atrio della biblioteca comunale a Casa Professa verrà proiettata la docufiction Rai “Io sono libero” (regia di Francesco Miccichè e Giovanni Filippetto), che andrà in onda contemporaneamente anche su Rai Uno.

La fiction ripercorrerà gli ultimi 8 mesi di vita di Libero Grassi: dal 10 gennaio 1991, giorno di pubblicazione sul ‘Giornale di Sicilia della lettera al ‘Caro estorsorè, passando per la partecipazione alla trasmissione ‘Samarcanda’ di Santoro al giorno della sua uccisione, il 29 agosto dello stesso anno.

Sempre questa sera, verrà trasmesso in seconda serata su Canale 5, all’interno di ‘Top secret’, il documentario ‘Libero nel nome’ realizzato sei anni fa da Pietro Durante. In via di ultimazione invece la sceneggiatura del film che, con la regia di Graziano Diana, vedrà il famoso attore Giorgio Tirabassi interpretare il ruolo di Libero Grassi.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA