Omicidio

Caso Ardita: oggi l’udienza di convalida a carico del marito Christian

christian leonardi omicidio
22 set 2015 - 08:47

SIRACUSA – Si terrà oggi pomeriggio, davanti al gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, l’udienza di convalida a carico di Christian Leonardi, il siracusano che si è autoaccusato, a otto mesi dall’omicidio, di avere ucciso la giovane moglie, Eligia Ardita, 35 anni, incinta all’ottavo mese di gravidanza.

Leonardi sabato mattina si è presentato davanti al pm Fabio Scavone, che coordina l’inchiesta, accompagnato dal suo legale, per chiedere di essere ascoltato.

E durante l’interrogatorio è crollato tra le lacrime, confessando di avere ucciso la moglie durante una lite.

Eligia Ardita morì la sera del 19 gennaio 2015 nella sua abitazione.

Con la moglie appena uccisa, invece di chiamare i soccorsi, Christian Leonardi ha preso la candeggina, un secchio d’acqua e due stracci e ha pulito la parete e il pavimento, sporchi di vomito e sangue della povera vittima.

Per eliminare ogni traccia. Solo quando ha finito di pulire tutto, ha chiamato il 118 e i genitori di Eligia, ormai morta, con la piccola Giulia che portava in grembo.

Il marito assassino non avrebbe mai immaginato che, a distanza di otto mesi, i Carabinieri del Ris di Messina, riuscissero a scovare minuscole tracce di saliva e vomito, cancellate dopo l’omicidio. La svolta nel delitto di Eligia Ardita è arrivata proprio grazie a loro che, venerdì mattina, con le loro preziose valigette, muniti di reagenti, luminol e altri strumenti, hanno trovato la soluzione al caso.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento