Trasporti

Oggi la protesta dell’AMT: “La situazione è insostenibile”

io sciopero amt
20 mag 2016 - 08:32

CATANIA - Muoversi a Catania, oggi, sarà ancora più difficile degli altri giorni. È stato indetto dai sindacati, Filt – CGIL, Fit – CISL, UIL Trasporti, Faisa – CISAL e UGL Trasporti, uno sciopero di 8 ore dei lavoratori dell’Azienda Metropolitana Trasporti, dalle 10:00 alle 18:00.

Il servizio, si dichiara, potrà subire mutazioni per via della grande mobilitazione di tutti quei lavoratori che vogliono salvaguardare il proprio  posto di lavoro, affinché la Partecipata del Comune di Catania, una volta per tutte, possa invertire  rotta.

In questo modo la società chiede all’amministrazione comunale di aprire gli occhi e di agire, prendendo coscienza della gravissima situazione dell’azienda. L’AMT, ormai sommersa di debiti, è fiduciosa in una pronta ripresa e spera di recuperare al più presto i crediti vantanti nei confronti del Comune e della Regione.

Mancanza di vetture, stipendi dimezzati e veicoli del terzo mondo sono all’ordine del giorno per la società, costretta, come se non bastasse, a propinare agli autisti Flessibilità e ferie forzate,  per mancanza di fondi.

Insomma, il degrado tipico della viabilità catanese e dei suoi mezzi pubblici, che ormai da troppo tempo caratterizza la nostra città e impedisce ai suoi cittadini di prendere un autobus in orario o di non rimanere soffocati dalla calca.

Malgrado sit in di protesta e scioperi, nulla è cambiato, ma l’opinione pubblica inizia a smuoversi e proprio oggi l’Amt, sostenuta dai cittadini certamente al suo fianco, cerca di prendersi il proprio riscatto e svegliare gli animi di tutti.

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA