Tour

Oggi la Carovana della Cgil fa tappa a Palermo: si conclude il viaggio siciliano della legalità

Carovana della legalità
31 gen 2015 - 09:51

PALERMO – Si conclude oggi a Palermo, ultima delle quattro tappe siciliane, dopo Catania, Ragusa e Trapani, il “Viaggio della legalità” fatto in Sicilia dalla Cgil. Partito il 27 ottobre dalla sede dell’Expo di Milano, il furgone lunedì risalirà la Penisola per una nuova tappa a Napoli.

A bordo del camper della legalità sono stati raccolti racconti, storie, esperienze, immagini di visite nelle aziende, fatti di vita concreta per testimoniare il rapporto tra legalità e lavoro. Ogni tappa è stata raccontata attraverso foto e video, con contributi aperti a tutti per la realizzazione di un film documentario dal titolo “Legalità Every Day”.

Un’iniziativa che dà conto dell’impegno del sindacato nella lotta alla criminalità organizzata su tutto il territorio nazionale con “azioni di legalità” , momenti di studio, di dibattito e di scambio, firma di protocolli, patti di legalità.

A Palermo il furgone della legalità arriverà alla Cgil, in via Meli, alle ore 10, e alle ore 15 sosterà al centro Olimpo, il centro commerciale vicino allo Zen, riaperto grazie alla scommessa di una cooperativa formata da ex dipendenti.

Tra le principali aziende confiscate alla mafia, ci sono l’Ati Group e Villa Santa Teresa a Bagheria, il San Paolo Palace Hotel di via Messina Marine, l’Immobiliare Sansone e l’Immobiliare Raffaello ma anche la storia dell’azienda di latticini Provenzano, dopo il licenziamento dei 50 dipendenti nel 2012. La produzione di liquori e marmellate nel mandarineto di Ciaculli sottratto ai boss. La cooperativa proposta dai dipendenti dell’Abbazia sant’Anastasia.

I lavoratori saranno i veri protagonisti: racconteranno i problemi delle aziende sequestrate, le difficoltà di salvare le imprese dopo la confisca e l’intervento statale. Alla tappa di Palermo che conclude il tour in Sicilia sono stati invitati il sindaco Leoluca Orlando, i consiglieri comunali e regionali, deputati e senatori dei partiti di centrosinistra, associazioni e movimenti cittadini attivi nei quartieri.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento