Profughi

Nuova ondata di sbarchi in Sicilia. Al porto di Catania 414 migranti e 4 cadaveri

immigrazione
immigrazione
2 ago 2016 - 10:47

SICILIA - Le navi della Marina militare, il pattugliatore Cigala Fulgosi e la fregata Grecale del dispositivo aeronavale Mare Sicuro, ieri hanno portato a termine 5 interventi di soccorso nel Mediterraneo meridionale salvando 561 persone.

Il pattugliatore Fulgosi è intervenuto in soccorso di un gommone e di un piccolo barchino di legno recuperando 161 migranti. Successivamente ha imbarcato altri 136 migranti soccorsi dalla nave tedesca Datteln.

La fregata Grecale, invece, ha soccorso tre gommoni recuperando in totale 400 migranti trasbordati successivamente sul pattugliatore Fulgosi.

E intanto la nave Vega sbarcherà questa mattina a Messina con i 734 migranti recuperati durante lo scorso fine settimana nelle acque del Canale di Sicilia dalle navi della Marina Militare e dalla nave Topaz Responder dell’Ong MOAS.

Anche a Catania approderà questa mattina al porto un’altra nave, la ‘Responder’ dell’organizzazione umanitaria Moas (Migrant Offshore Aid Station), con a bordo 414 immigrati.

A bordo anche due bambini di poche settimane e i cadaveri di 4 migranti morti durante la traversata.

Sulle coste siciliane anche la nave della Guardia costiera ‘Fiorillo’ con a bordo 354 migranti. È arrivata in rada al porto di Pozzallo ed è iniziato subito lo sbarco. Registrati alcuni casi di scabbia ma nessun’altra emergenza sanitaria. Tra i migranti salvati anche 31 minori e un neonato.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA