Immigrazione

Nuova ondata di sbarchi in Sicilia. La Boldrini a Pozzallo: “L’Europa deve darci risposte”

presa da: retroonline.it
presa da: retroonline.it
13 mag 2016 - 11:06

SICILIA - Nuova ondata di sbarchi in Sicilia. Un migliaio sono quelli in arrivo nei porti di Catania, Augusta e Palermo.

A Catania è arrivata la nave Merikarhu con a bordo 250 migranti, per la maggior parte di nazionalità somala ed eritrea. Al porto commerciale di Augusta ha attraccato la nave Peluso con a bordo 342 extracomunitari. La Nave Rio Segura con 173 persone a bordo è in navigazione verso Palermo, dove l’arrivo è previsto alle 16.

E proprio nelle diverse operazioni di salvataggio, coordinate dalla centrale operativa della Guardia costiera di Roma e del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, avvenute ieri a largo delle coste siciliane sono complessivamente 801 i migranti tratti in salvo.

Il fatto che ci siano anche 340 siriani, lascia supporre si possa essere aperto un nuovo “fronte” del flusso migratorio verso l’Europa, attraverso l’Egitto.

I punti di approdo piu’ interessati al fenomeno degli sbarchi, sono 12. Nei primi mesi del 2016 fino al 9 maggio Augusta ne ha ricevuti 6692, Pozzallo 5225, Lampedusa 4429, Reggio Calabria 3184 e Messina 2657.

Gli altri porti interessati sono Trapani, Palermo, Taranto, Catania, Cagliari, Crotone e Salerno.

E proprio oggi il presidente della Camera Laura Boldrini, che è andata all’istituto Amore di Pozzallo per un incontro con gli studenti su Europa e immigrazione organizzato nell’ambito del Festival Sabir, ha affermato: “A Pozzallo c’è senso di responsabilità, e io ringrazio il sindaco perché non alimenta contrasti e paure in momento in cui ci si lascia andare per avere facili consensi. Dobbiamo cambiare l’Europa: deve dare risposte a grandi sfide che abbiamo davanti, deve essere la nostra casa comune”. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA