Croce Rossa

Numerosi i nuovi volontari di Serradifalco

croce rossa Serradifalco
31 mar 2016 - 17:09

SERRADIFALCO - Si sono svolti il 24 Marzo, nei locali del palazzo Mifsud di Serradifalco, gli esami conclusivi del corso di reclutamento per volontari della Croce Rossa Italiana in forza nella nuova sede di Serradifalco.

Guidati dal referente di sede, Giuseppe Di Vanni, sono ben 47 i neo volontari che hanno brillantemente superato il test finale, acquisendo a pieno titolo l’accesso all’associazione.

Ad esaminare i ragazzi nella prova finale sono stati: Emanuela Scibona del Comitato Locale di Gela, Francesca Maria Argento delegata del presidente del Comitato di Caltanissetta, e Giuseppe Di Vanni del Comitato di Caltanissetta.

È un passo importante per il comune di Serradifalco che rivede dopo tanti anni la presenza di un gruppo della Croce Rossa Italiana al fianco della comunità e in supporto alle istituzioni per garantire risposte concrete ai bisogni delle persone.

Molta soddisfazione è stata espressa dal referente di sede che ha fortemente voluto l’istituzione di questo gruppo con l’auspicio che il gruppo possa crescere e rinnovarsi e ha augurato a tutti i neo volontari un sereno e proficuo lavoro con la promessa di continuare il loro cammino nell’associazione con professionalità ed impegno sempre costante e attento.

Di Vanni ha già anticipato che i nuovi volontari saranno impegnati in un nuovo corso di formazione di Trasporto Sanitario e Soccorso in Ambulanza (TSSA) al fine di garantire anche un’assistenza sanitaria immediata alla popolazione.

Il referente ha inoltre ringraziato l’ex presidente del Comitato Provinciale di Caltanissetta, Silvia Capri, per l’opportunità concessagli e il gruppo di istruttori che ha seguito la formazione dei discendi in questi mesi di corso.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al sindaco Leonardo Burgio e all’amministrazione comunale, che ha messo a disposizione i locali dell’ex palazzo comunale per lo svolgimento del corso e ha anche garantito l’assegnazione di una sede idonea che possa ospitare i volontari del gruppo.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA