Tragedia

Muore il piccolo Mattia. E la storia ricorda quella di Nicole

ambulanza interno
28 feb 2015 - 20:14

MESSINA - Ancora un disastro per la sanità italiana e siciliana. Un bambino è morto al policlinico di Messina dopo 38 giorni dalla sua nascita. Un caso simile a quello di Nicole, come chiarisce la dinamica dei fatti. 

La famiglia si è affidata all’avvocato Domenico Pastore, che ha chiesto di controllare le cartelle cliniche. Sembra infatti che la nascita prematura del bambino, 24 settimane per esattezza, sia stata dovuta ad un’infezione vaginale della madre che ha portato alla rottura della placenta. Il punto è: il controllo dell’infezione è stato fatto correttamente?

Come Nicole, anche Mattia ha vissuto un calvario. Lo scorso 19 gennaio si cerca un posto nelle Utin di Catania per procedere con il travaglio, ma, alla fine, tutto viene dirottato all’Umberto I di Siracusa. Dopo la nascita ed il peso preoccupante, 870 grammi, il bambino viene seguito in terapia intensiva. Nel corso delle cure, gli viene diagnosticata un’infezione polmonare. Così, il 25 febbraio scorso, Mattia viene trasferito al policlinico di Messina. Ma subito la situazione risulta essere gravissima e due giorni dopo il piccolo perde la vita.

Se qualche settimana fa il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta difendeva il sistema sanitario regionale, adesso bisognerà capire come sia possibile che si verifichino due casi simili a distanza di poco tempo.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento