Processo

Muore per trasfusione di sangue sbagliata: arriva la condanna per tre medici

sacche-di-sangue
25 feb 2017 - 10:32

CALTANISSETTA - Viene ricoverato nel 2009 per l’applicazione di una protesi all’anca e sottoposto ad una trasfusione di sangue: ma la sacca di sangue era quella sbagliata. 

Un errore imperdonabile, pagato a caro prezzo: così è morto Angelo Giulietti, operaio del nisseno, al quale è stata fatta una trasfusione di sangue sbagliata all’ospedale “Longo” di Mussomeli. Il giudice monocratico ha condannato a 2 anni e 6 mesi Filomena Morreale, tecnico di laboratorio; sono stati condannati a 2 anni a testa Santa Noto, responsabile del centro trasfusionale di San Cataldo e Salvatore Fiorenza, tecnico biomedico.

Sono stati assolti invece i medici Concettina Aurora Ingrascì, Salvatore Tripodi, Calogero Vullo, l’anestesista Angela Ferruzza, la caposala dell’ospedale Antonella Lo Conte e l’infermiere Salvatore Costanzo.

Alla vedova dell’uomo e alle due figlie è stata riconosciuta una provvisionale di 200mila euro a testa, oltre al risarcimento danni che sarà stabilito dal Tribunale civile. Un gesto che non riempirà il vuoto lasciato con la sua morte.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA