Protesta

Multiservizi, lavoratori ancora senza stipendio sciopereranno il 27 luglio

multiservizi Catania 141114
24 lug 2016 - 18:15

CATANIAContinua la battaglia da parte dei lavoratori della “Catania Multiservizi spa”, senza stipendio e quattordicesima da mesi che hanno proclamato una giornata di sciopero per l’intera giornata lavorativa di mercoledì 27 luglio.

A darne notizia è stata la segreteria territoriale di UIL FPL. In sostanza la decisione di incrociare le braccia da parte dei dipendenti in un primo momento era relativa al 25 luglio, ma per cercare conciliazione il prefetto di Catania, insieme con il presidente della Catania Multiservizi spa e con il sindaco del capoluogo etneo, Enzo Bianco, hanno indetto, lo scorso 22 luglio, una riunione.

Purtroppo però i buoni propositi non sono stati seguiti da azioni concrete e alla riunione era presente solo la UIL FPL e il presidente della società partecipata accompagnato da un dirigente.

A quel punto, il vice prefetto, la dottoressa Monea, si è fatta garante di richiedere al Comune di Catania, e in particolare all’assessore al Bilancio e Finanze, Aziende Partecipate, Patrimonio, Città Metropolitana, l’avvocato Giuseppe Girlando, giuste informazioni sui pagamenti ancora in sospeso e dovuti ai lavoratori.

Non avendo, per l’ennesima volta, ancora ottenuto risposta, i lavoratori hanno deciso di confermare lo sciopero, ma di prorogarlo di due giorni e precisamente giorno 27 luglio. Lo comunicano il segretario territoriale Stefano Passarello e quello regionale Luca Crimi.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA