Tragedia

Morto Carmelo Platania, il ragazzo investito davanti al Mama Sea

cannizzaro-400x215
26 lug 2016 - 10:25

CATANIA - Non ce l’ha fatta Carmelo Platania, il ragazzo di 34 anni che è stato investito nella notte fra il 6 e il 7 luglio davanti al Mama Sea.

Le sue condizioni si sono mostrate da subito gravissime. Platania, infatti, è arrivato all’ospedale Cannizzaro con una gamba, un braccio e l’orbita oculare maciullati. Una macchina lo ha investito e trascinato a terra per diversi metri.

La scorsa notte intorno alle tre il ragazzo è morto per insufficienza multiorgano e shock settico come fa sapere l’equipe medica del reparto di Rianimazione che l’ha avuto in cura.

Solo quindici giorni fa è stato arrestato l’investitore, Francesco Guardo 24 anni. Dopo una lite all’interno del locale, è stato lui a vendicarsi e una volta usciti dal Mama Sea con la sua Peugeot 1007 nera, ha premuto sull’acceleratore e ha investito Platania insieme con un amico.

Dalle testimonianze raccolte sul posto e dalle immagini delle telecamere del circuito di videosorveglianza, gli inquirenti sono riusciti a delineare, nel giro di 48 ore, i contorni della vicenda.

Una lite per futili motivi che la scorsa notte si è trasformata in tragedia.

 

Giorgia Mosca



© RIPRODUZIONE RISERVATA