Mafia

È morto il boss Giuseppe Farinella: fu condannato per le stragi di Capaci e via D’Amelio

Giuseppe Farinella 2
6 set 2017 - 06:49

PALERMO - È morto all’età di 91 anni Giuseppe Farinella, lo storico boss delle Madonie, riconosciuto capo del mandamento mafioso di San Mauro Castelverde – Gangi.

Si è spento all’ospedale di Parma, dopo essere stato in carcere dal 1994, sotto il regime del 41 bis, e condannato all’ergastolo in via definitiva nel 2008 per concorso nelle stragi di Capaci e via D’Amelio del 1992. Era considerato uno degli amici più fidati di Totò Riina.

Farinella era stato colpito 5 mesi fa da ictus mentre era detenuto nel centro clinico del carcere ed era stato trasferito in ospedale. 

A luglio la Cassazione aveva accolto il ricorso del legale del boss contro la proroga del 41 bis, sottolineando il principio di umanità della pena e del diritto a una morte dignitosa. Parole che hanno suscitato clamore nell’opinione pubblica che non dimentica l’efferatezza delle stragi del 1992.

Il 29 settembre il Tribunale di sorveglianza di Roma avrebbe dovuto pronunciarsi in merito alla richiesta di differimento della pena.

Era stato il pentito Antonino Calderone a spiegare e mostrare per primo il ruolo che Giuseppe Farinella ricopriva al’interno di Cosa Nostra.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA