Stalking

Montepalma, per gelosia sperona l’auto della moglie con a bordo anche il figlio

Carabinieri
8 ott 2014 - 12:23

MISTERBIANCO – Ieri pomeriggio, nella frazione di Montepalma, un uomo colto da raptus, a bordo della sua auto, ha agganciato la macchina dell’ex moglie con a bordo il figlio di 18 anni e una amica della donna ed ha iniziato ad investire violentemente l’auto della donna in più punti per poi dileguarsi senza prestare soccorso.

Alcuni passanti presenti al misfatto hanno dato l’allarme al 112 che immediatamente ha inviato sul posto l’ambulanza del 118 e alcune pattuglie del pronto intervento. I feriti, trasportati all’ospedale Garibaldi centro, sono stati medicati e riscontrati affetti da vari traumi cranici, facciali e alle articolazioni con prognosi variabili dai 5 ai 10 giorni.

L’uomo, braccato dai carabinieri, è stato rintracciato dopo alcune ore nel quartiere di Picanello, a Catania, dove si era nascosto in casa di parenti. È stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato per direttissima per atti persecutori, lesioni e omissione di soccorso.

Il tutto nasce dalla separazione coniugale mal digerita dall’uomo che, il 2 ottobre del 2013, era stato autore di un altro episodio analogo; all’epoca, alle minacce di morte rivolte alla moglie fece seguire lo speronamento della macchina della donna che riuscì a farlo desistere dirigendosi verso la vicina caserma dei carabinieri di Misterbianco dove poi denunciò l’accaduto.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento