Leggenda

Il mistero della casa “infestata” del barone di Mascalucia: cosa accade lì dentro?

Casa infestata Mascalucia
27 mar 2015 - 06:00

MASCALUCIA – Sedici stanze, tre piani, giardino, terrazza, uno stile raffinato ed una terribile maledizione!

Tutti sanno dove si trova, basta nominarla. Se bisogna passare da quella strada magari si ipotizza un percorso alternativo o si sfreccia velocemente pregando che la macchina non si fermi. Benvenuti nella casa del barone di Mascalucia. 

La leggenda narra che un giovane barone si suicidò nel 900 per motivi sconosciuti all’interno della casa e da quel momento chiunque vi ha abitato è stato colpito da un’orribile maledizione. Tutti quelli che vi si sono trasferiti, racconta la storia, sono morti in poche settimane. Ma non è tutto: chi c’è stato narra di strani fenomeni che si verificano dopo il tramonto.

Casa infestata Mascalucia

Molti vanno a visitare la casa come atto goliardico o perché appassionati dal paranormale e poi raccontano storie incredibili. Qualcuno dice di aver sentito spifferi gelidi, rumori di passi e un odore persistente d’incenso. Inoltre nella casa la corrente salta spesso. Addirittura c’è chi sostiene di aver sentito un bambino ridere o di averne visto la sagoma: un bimbo di 10 anni tutto bianco.

La villa in questione non è lontana dal centro abitato. Si trova di fronte ad un campetto di calcio e al parcheggio dove si tiene il cosiddetto “mercatino del giovedì”. Pochi metri più sopra si trova un ristorante e salendo un altro po’ la chiesa di San Vito martire.

Adesso la villa sembra in ristrutturazione: una delle porte che danno sull’ampia terrazza è stata vista spalancata e nel giardino esterno si può notare del materiale per costruzioni. Molti anni fa la casa era fatiscente, adesso è stato costruito un muro che la separa dalla strada, è stata ritinteggiata la ringhiera che la costeggia ed è stata rifatta la pavimentazione della terrazza. Sicuramente, ora, incute meno timore.

Cosa succederà a chi andrà ad abitare lì? Si tratta solo di dicerie, verrebbe da dire. È solo una bella storia per far spaventare i bambini. Ma come mai allora questa casa fa tanto parlare di se? Il mistero si infittisce.

Foto: Maps

Commenti

commenti

Alessandra Modica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento