Aggressione

Santa Venerina, minaccia di morte il confinante: arrestato 80enne

Pistola
13 feb 2016 - 17:23

CATANIA - Pistola addosso e minaccia di morte: a finire in manette una persona di 80 anni.

L’uomo, infatti, ieri si è avvicinato al suo confinante per discutere sull’utilizzo di una strada interpoderale a Santa Venerina. Dopo un po’ di tempo, gli animi si sono surriscaldati e il contenzioso poteva avere un epilogo tragico. L’aggressore, infatti, ha uscito una pistola minacciando di morte il suo interlocutore, che, dopo essere stato “risparmiato”, è fuggito in preda al panico rifugiandosi nella caserma dei carabinieri.

I militari, quindi, hanno provveduto ad effettuare dei controlli, ritrovando nell’auto dell’ottantenne una Beretta calibro 6,35 con matricola abrasa e tre colpi in canna. La pistola è stata sequestrata e consegnata ali RIS di Messina per verificare se sia stata utilizzata per effettuare altri crimini.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA