Sequestro

Minaccia un familiare con un fucile a canne mozze e nasconde l’arma sotto terra: arrestato 30enne

fucile
26 giu 2017 - 13:25

RAFFADALI - I carabinieri della stazione di Raffadali, nell’Agrigentino, nelle ultime ore, durante i servizi di controllo del territorio, hanno denunciato alla procura della Repubblica del Tribunale di Agrigento un 30enne del luogo per i reati di porto abusivo di armi e minaccia aggravata.

Nel dettaglio, i carabinieri, allertati da una telefonata giunta al 112, sono intervenuti tempestivamente nei pressi dell’abitazione di un anziano del luogo, accertando che poco prima un suo familiare, nel corso di una lite, lo aveva minacciato con un fucile a canne mozze, lite conclusa fortunatamente senza esiti poiché l’anziano era riuscito ad allontanarsi.

Sono scattate le ricerche del sospettato, il quale è stato rintracciato vicino alla propria abitazione. I militari hanno anche trovato e sequestrato il fucile illegalmente detenuto che nel frattempo era stato interrato nelle campagne limitrofe. La vicenda ora è al vaglio della competente autorità giudiziaria.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA