Polizia

Minacce e percosse agli anziani genitori: arrestato il figlio

Volante Polizia 19 agosto 2015
27 ago 2015 - 18:14

CATANIA – Una storia di dolore, angherie e sopraffazioni quella che hanno vissuto per anni due anziani coniugi catanesi, sopraffatti dall’amore per il figlio, nonostante tutte le vere e proprie torture, fisiche e psicologiche che, quotidianamente, erano costretti a subire.

Una storia per anni taciuta, sopportata dolorosamente da un padre e una madre con la colpa d’aver come figlio un violento delinquente, disoccupato, già giudicato colpevole dei reati di rapina, porto abusivo di arma da fuoco, associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, furto, ricettazione e maltrattamenti. 

La Polizia lo ha stamani tratto in arresto con l’accusa di maltrattamenti. Le indagini, condotte da personale del Commissariato Borgo Ognina, sono iniziate a seguito del tentato suicidio della madre; la donna, disperata e sopraffatta dalla situazione ingestibile, alcuni mesi fa si lanciò dal balcone della propria abitazione, riportando fratture plurime in tutto il corpo.

Le indagini hanno consentito di accertare che l’insano gesto era scaturito da uno stato di prostrazione e sofferenza di questa donna nei confronti del figlio che, in diverse occasioni, aveva assunto atteggiamenti violenti. Picchiandoli e minacciandoli di morte, l’uomo aveva reso la vita dei propri genitori particolarmente penosa e dolorosa, sottoponendoli anche a continue vessazioni psicologiche e prevaricazioni.

L’arrestato è stato condotto nel carcere di piazza Lanza in attesa di giudizio.

 

Commenti

commenti

Viviana Mannoia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento