Arresti

Minacce per impossessarsi di terreni: indagato anche il deputato Coltraro

Giambattista Coltraro
27 ott 2015 - 07:32

SIRACUSA – Si impossessavano con minacce, intimidazioni e danneggiamenti di centinaia di terreni al fine di sfruttarne le erogazioni pubbliche.

Coinvolti ispettori dell’Agea di Roma e un notaio della zona.

I carabinieri del Comando provinciale di Siracusa e del Nucleo antifrodi di Roma hanno smantellato l’organizzazione eseguendo 13 misure cautelari emesse dall’autorità giudiziaria di Siracusa a conclusione di mesi di indagini, per le accuse di truffa, falso e riciclaggio.

Sequestrati a livello preventivo oltre 500 terreni del valore di oltre 3 milioni di euro e la somma di 175 mila euro.

Il gruppo, è stato accertato, aveva estorto ai legittimi proprietari, oltre 2 mila ettari di terreno.

C’è anche il deputato regionale Giambattista Coltraro tra gli indagati nell’operazione dei carabinieri di Augusta legata alla compravendita fittizia di appezzamenti di terreni nella zona nord della provincia di Siracusa.

 Venti i denunciati e tra questi il parlamentare dell’Ars del gruppo Sicilia democratica, che ha subito la sospensione dell’attività notarile per un periodo di 10 mesi.

Tra i reati contestati truffa, falso e riciclaggio. Sequestrati a livello preventivo oltre 500 terreni del valore di oltre 3 milioni di euro e la somma di 175 mila euro.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento