Decisione

Migliaia di permessi retribuiti senza giustificazione, sindacalista condannato al risarcimento

corte dei conti
3 mag 2016 - 11:20

PALERMO - Un dipendente della Crias iscritto al Sinfub (sindacato funzionari bancari) avrebbe goduto di migliaia di ore di permessi retribuiti senza fornire alcuna giustificazione.

Ora la sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha stabilito che Domenico Pirracchio, 64 anni, deve restituire all’azienda dove lavorava 90.325 euro, pari alle retribuzioni percepite illegittimamente in cinque anni: 96 giorni nel 2003, 103 giorni nel 2004, 41 giorni nel 2005, 500 ore nel 2006 e 610 ore nel 2007.

Il collegio giudicante ha invece respinto la richiesta di risarcimento per il 2008 (430 ore di permessi sindacali) perché non supportata da adeguata documentazione.

La difesa di Pirracchio aveva chiesto la sospensione del giudizio contabile in attesa della conclusione della causa intentata dalla Crias davanti al giudice del lavoro per la stessa vicenda, richiesta “stante la pacifica e reciproca autonomia e separatezza fra i due giudizi che sono e restano indipendenti ed alternativi”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA