Lutto

Messina, si spegne a 108 anni il siciliano più longevo

anni
3 mar 2017 - 16:17

OLIVERI – Aveva spento 108 candeline meno di un mese fa, il pensionato di Oliveri, in provincia di Messina, più anziano della Sicilia. Antonio Barresi era nato ad Oliveri (ME) il 30 gennaio 1909 nella fiorente età giolittiana quando la lira faceva aggio sull’oro. Nonostante il breve benessere economico del Regno d’Italia di quel periodo, la sua Sicilia comincia già a soffrire il cancro della malavita organizzata tanto che il piccolo Antonio, nato e cresciuto in una famiglia povera ma onesta, diviene subito “allergico” ad ogni forma di sopruso e di ingiustizia malavitosa. 

È per questo che superati gli orrori della prima Guerra Mondiale, quando vede morire tante persone a lui care, decide di fare la carriera militare, l’amore della sua vita, insieme a quello della moglie. Testimone oculare degli orrori e delle persecuzioni della Seconda Guerra Mondiale, non solo riesce a salvarsi ma anche a formare una famiglia. 

Una vita passata tra il lavoro e gli affetti di famiglia, pasti leggeri accompagnati da un solo bicchiere di vino al giorno l’hanno portato a trascorrere i decenni senza mai una seria e compromettente patologia.

Maria Morelli

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA