Ricordo

Messina, messa in onore della beata Maria Cristina di Savoia

01 GUARDIA D'ONORE
14 giu 2015 - 17:54

MESSINA - La delegazione messinese dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Phantheon guidata dal cav. Matteo Santoro, si è riunita in preghiera per ricordare la Beata Maria Cristina di Savoia “La Reginella del Popolo”. La Santa Messa si è svolta ieri sabato 13 giugno a Messina nella Concattedrale dell’Archimandritato del Santissimo Salvatore di via S. Giovanni Bosco, celebrante don Vincenzo Castiglione Rettore della Concattedrale e cappellano delle Guardie d’Onore della delegazione peloritana.

03 GUARDIA D'ONORE

Durante l’omelia il rettore della Concattedrale don Vincenzo Castiglione, ha ricordato la meravigliosa figura della Beata Maria Cristina di Savoia, regina delle due Sicilie morta a soli 24 anni mentre dava alla luce il suo primogenito Francesco, poi diventato l’ultimo re delle due Sicilie, “una regina che amava il popolo, donna di grande spiritualità e di amore, che si nutriva della parola di Dio molto amata dal popolo, regina fedele al marito e a Dio“.

02 GUARDIA D'ONORE

 

Prima della conclusione della funzione religiosa è stata letta la preghiera dedicata alla Beata e a seguire il cav. Matteo Santoro, ha ricordato brevemente le parole di Papa Francesco quando annunciò durante l’Angelus del 25 gennaio 2014 la beatificazione della regina Maria Cristina di Savoia, “la regina delle due Sicilie, donna di profonda spiritualità e di grande umiltà, madre dei poveri, Il suo straordinario esempio di carità testimonia che la vita buona del vangelo è possibile in ogni ambiente e condizione sociale“.

All’importante evento religioso coordinato in maniera egregia dalla delegazione provinciale dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Phantheon, ha partecipato una delegazione di Enna e l’Ispettore regionale, il prof. Giuseppe Restifo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento