Guardia di finanza

Messina, giochi e scommesse illegali. Denunce, sanzioni e sequestri

Guardia-di-Finanza
17 feb 2015 - 16:14

MESSINA - I finanzieri della Compagnia di Messina, nel corso di un’attività di prevenzione finalizzata alla scoperta di illeciti in materia di apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento e del gioco d’azzardo, nei giorni scorsi hanno svolto una serie di controlli in città nella sede di diversi circoli, associazioni e agenzie di scommesse, con lo scopo di tutelare il Monopolio statale dei giochi dal fenomeno del gioco clandestino, illegale o irregolare.

Nel corso di uno degli interventi, sono state sequestrate 41 apparecchiature, sprovviste di
nulla osta d’esercizio e con software alterato. Inoltre, tali apparecchiature, pur perfettamente
funzionanti, non risultavano essere collegate alla rete telematica dell’Amministrazione
Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS). In tal modo i gestori degli apparecchi evitavano il
controllo degli incassi e del corretto funzionamento degli strumenti. La mancata connessione al sistema di controllo, da un lato non consente di verificare la lealtà della scommessa, ovvero, accertare che effettivamente parte delle somme giocate vadano ad incrementare il montepremi, e dall’altro permette di eludere il pagamento delle imposte previste
sui giochi.

Sono stati sottoposti a sequestro anche 7 Totem, ovvero terminali da gioco collegati ad
internet su siti stranieri, tramite i quali è possibile effettuare scommesse e collegarsi a casinò
virtuali.

Al termine dell’attività sono state constatate violazioni amministrative per oltre 480.000 euro e
due soggetti sono stati segnalati alla Procura della Repubblica per mancanza delle dovute
autorizzazioni.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento