Miracolo

Messina, esce dal coma dopo 4 anni.
I medici: “Un caso eccezionale”

medici
6 set 2016 - 10:23

MESSINADopo 45 mesi di coma si risveglia improvvisamente e chiama l’infermiera di turno per nome.

Il caso, da subito etichettato dagli specialisti come “un evento eccezionale che interroga il mondo scientifico“, è accaduto all’ospedale per neurolesi Bonino Pulejo di Messina.

Come riportato da “Repubblica Palermo”, Rosalba Giusti, una palermitana di 68 anni, era in stato vegetativo da quasi 4 anni. Aveva subito un intervento di urgenza  per la rottura di un aneurisma al cervello all’ospedale Civico di Palermo.

Da quel giorno Rosalba non aveva più dato alcun segnale.

Ma una notte, all’improvviso, ha aperto gli occhi e ha chiesto dei suoi figli. Da quel giorno risponde alle domande che le vengono poste e canta le canzoni di Ranieri e Baglioni.

A un momento di estrema felicità, però, ne segue uno colmo di incertezze per tutta la famigla. I figli chiedono difatti che la madre venga trasferita il prima possibile vicino casa.

Il problema è che in Sicilia esiste un unico centro pubblico specializzato, che si trova a Messina e un reparto Risvegli all’ospedale Giglio di Cefalù. 

A Palermo, invece, non sono ancora attrezzati per curare pazienti con lesioni cerebrali.

Le istituzioni, pertanto, stando ad alcune dichiarazioni, iniziano a mobilitarsi per creare una rete di strutture nell’isola, che siano in grado di agevolare economicamente le famiglie con parenti affetti da tali gravi problematiche.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA