Arresto

Messina, entra in tenda e tenta di stuprarla: in manette ospite centro di accoglienza

Volante Polizia 19 agosto 2015
5 set 2015 - 12:34

MESSINA – Si chiama Malik Kamara, il 20enne, originario del Gambia, arrestato dalla Polizia di Messina per tentata violenza sessuale ai danni di una 19enne eritrea.

L’immigrato, ospite del centro di accoglienza Palanebiolo, si è spacciato per un addetto alla sicurezza e, entrato nella tenda in cui alloggiava la ragazza, sbarcata giovedì scorso, le ha chiesto esplicitamente di consumare un rapporto sessuale con lui. La 19enne, quindi, si è rifiutata e, il giovane, immobilizzandola, ha tentato di stuprarla. 

Le urla della povera vittima hanno richiamato l’attenzione degli operatori del centro che, corsi in aiuto, hanno visto fuggire l’aggressore che, con l’arrivo della polizia, è stato subito arrestato. 

La ragazza è stata trasportata in ospedale dolorante e ancora sotto choc. 

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento