Aggressione

Messina, bracciante agricolo accoltella vicino durante lite

Carabinieri
16 ago 2016 - 11:51

MESSINA - È stato fermato, con l’accusa di tentato omicidio aggravato, Alfio Arcodia, un bracciante agricolo di 60 anni, a San Marco D’Alunzio, nel messinese.

L’uomo avrebbe accoltellato alla gola un 76enne del luogo, al culmine di una furiosa lite scoppiata domenica scorsa per futili motivi, per poi darsi alla fuga.

A far scoppiare la lite, poi degenerata, sembra essere stata una discussione legata alla servitù di passaggio in un terreno agricolo. Dalle parole però il 60enne è passato ai fatti, aggredendo con calci e pugni la vittima, prima di colpirlo con un coltello alla gola.

L’aggressore, dopo essersi disfatto del coltello, si è dato alla fuga nelle campagne circostanti rendendosi irreperibile. Le ricerche tempestive dei carabinieri andate avanti per tutta la giornata hanno permesso di rintracciarlo immediatamente.

L’uomo è stato fermato e condotto nel carcere di Messina-Gazzi a disposizione dell’autorità giudiziaria. La vittima, invece, è stata trasportata all’ospedale di Sant’Agata di Militello, dove i medici l’hanno sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Al momento non è in pericolo di vita.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA