Preghiera

Messa in onore dei morti in mare a Custonaci

stella maris
21 lug 2016 - 19:07

CUSTONACI - Domani, venerdì 22 luglio, alle 19.30, verrà celebrata la Santa Messa, presieduta dall’arciprete di Custonaci don Antonino Marrone, che si terrà al porticciolo di Baia Cornino; un momento di raccoglimento e di preghiera dedicato “…alle Donne, alle Mamme e ai loro cari che in mare hanno perso la Vita, in cerca della Libertà…” e a tutti coloro che operano e lavorano in mare. 

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30  grazie al supporto delle associazioni “In Alto Mare”, presieduta da Pietro Biondo, e “Tempo Reale” presieduta da Danilo Gianformaggio, si effettuerà un’immersione a 13 metri di profondità per porsi intorno alla Sacra Effige “Stella Maris Custonaci”: per raccogliersi in un momento di preghiera in acqua e per effettuare la pulitura della Statua. 

I subacquei interessati all’immersione dovranno venire con le proprie attrezzature e le proprie imbarcazioni.

Cerchiamo d capire la storia di questa statua che fu benedetta Il 22 luglio 2012, il giorno di Santa Maria Maddalena di Magdala, dal Vescovo di Trapani.

Realizzata con il perlato di Sicilia estratto dalle Cave di Custonaci è alta 5 metri e pesa circa 11 tonnellate. Si trova su un fondale di 13 metri di profondità, davanti alle coste di monte Cofano, nell’incantevole Baia Cornino.

Il punto esatto è indicato da una boa rossa e basta una semplice mascherina per ammirarla.

La statua è stata realizzata con il contributo degli imprenditori del settore marmifero, e non solo, in sinergia tra pubblico e privato.

In definitiva è stata donata al Comune di Custonaci ed è ad oggi la più grande rappresentazione Sacra, realizzata in marmo, presente nel Mar Mediterraneo. 

 

Omar Qasem



© RIPRODUZIONE RISERVATA