Vetture

Mercato auto: i dati del 2016

vendita-auto
7 lug 2016 - 17:33

Il settore delle automobili sta registrando una grande ripresa, confermata da dati positivi che si susseguono ininterrottamente dal gennaio 2016. L’importante incremento delle vendite riguarda tutte le case automobilistiche e in particolare la Jeep che con i suoi modelli ha registrato un +47,56%. Non mancano nemmeno i brand nostrani come Fiat (+19,66%) e Alfa Romeo (+11,69%). Anche un prestigioso e antico marchio come Lancia ha raggiunto una quota consistente di vendite, che sono aumentate del 10,34%.

Non sono state da meno le case automobilistiche estere: VW ha registrato un incremento del 7,65%, Ford del 7,16% e Renault del 6,33%. Sono molti, quindi, gli automobilisti che hanno deciso di vendere l’auto per acquistarne un’altra. Il notevole successo dei mezzi di nuova immatricolazione ha portato ad un aumento di vendite anche nel mercato delle auto usate, dove chi desidera investire una cifra più contenuta può trovare ottime occasioni presso rivenditori di fiducia.

Noicompriamoauto.it, grazie all’esperienza pluriennale maturata, è diventata la principale protagonista nel settore dei veicoli usati: le sedi in Italia si sono moltiplicate con l’apertura dei punti vendita in Sicilia, a Palermo e a Catania, cartina al tornasole di questo successo che indica come sia andata crescendo l’affermazione dell’azienda.

All’indiscussa professionalità dei team e alle competenze dei tecnici si aggiunge la formula adottata, che convince chi vuole vendere la propria auto. La valutazione è gratuita: dopo la prima, ottenuta inserendo online alcuni dati, c’è quella definitiva in base alla perizia eseguita presso una sede aziendale. L’offerta economica non vincola il cliente che è libero di accettarla o declinarla. Inoltre, spese come il passaggio di proprietà, la rottamazione e l’iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico sono sostenute dall’azienda. Diventa così più facile vendere la propria auto usata per acquistarne, eventualmente, un’altra di nuova immatricolazione o, semplicemente, più recente di quella da sostituire.

I dati di quest’anno parlano dei molti automobilisti che hanno cambiato auto per averne una più consona alle mutate necessità o per soddisfare un desiderio. Da anni non si assisteva a un tale boom di vendite: gli ultimi successi nel settore delle automotive risalgono al 2010, anno in cui sono stati erogati notevoli incentivi per la rottamazione.

Sicurezza, attenzione all’ambiente e tassi di interesse bassi sembrano essere le molle che hanno innescato questo trend virtuoso, complice anche il fatto che molte case automobilistiche hanno messo in atto interessanti promozioni.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA