Operazione

Maxi sequestro alla ‘ndrangheta in tutta Italia: tra le città coinvolte c’è anche Messina

Carabinieri volante
30 dic 2015 - 08:17

MESSINA - È coinvolta buona parte d’Italia nell’operazione di confisca di beni emessa dal tribunale di Vibo Valentia ai danni si esponenti della cosca di ‘ndrangheta Tripodi. Su loro pende l’accusa di associazione di stampo mafioso, usura, estorsione, detenzione illecita di arma da fuoco, frode nelle pubbliche forniture e trasferimento fraudolento di valori. 

L’intervento si sta sviluppando in diverse località delle provincie di Vibo Valentia, Milano, Roma, Bologna, Monza, Padova e Messina. Nell’occhio del ciclone sono finite 13 aziende, quote di società, 31 immobili, 21 terreni e 13 mezzi di trasporto. Il valore complessivo si aggira intorno ai 37 milioni di euro.

Di questi, 21 apparterrebbero a un noto imprenditore operante nel settore immobiliare e alberghiero. 

IN AGGIORNAMENTO

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA