Racket

Marsicano: “Mi sono ribellato e continuerò a farlo, ma ho bisogno di aiuto”

10995496_10205626312204384_3311187161033469641_n
3 mar 2015 - 17:33

PALERMO - Una delegazione di consiglieri di centrosinistra della IV Circoscrizione, composta dal presidente Silvio Moncada e dai consiglieri Serena Potenza (PD), Franco Ciprì (Mov.139) e Luca Reina ha incontrato stamattina Alessandro Marsicano, titolare dell’omonimo bar del quartiere Montegrappa-Santa Rosalia, destinatario dell’ennesimo atto intimidatorio per essersi rifiutato di pagare il pizzo.

Giorni fa, sono stati trovati sul muro accanto al bar, due fori probabilmente riconducibili a colpi di proiettile, palese segno delle reali intenzioni del gesto criminale.

Da molti anni – dice Marsicanosono bersagliato dal racket del pizzo per essermi opposto alla logica della sopraffazione. Mi sono ribellato e continuerò a farlo, ma ho bisogno di sentirmi le Istituzioni vicine e di sapere che lo Stato è presente e mi tutela”.

Moncada, Potenza, Ciprì e Reina, insieme ad altri consiglieri del Pd Ninni Abbate (vice presidente), Nino Tuzzolino (capogruppo), Roberto Mancuso e Mimmo Fanciuso, nei prossimi giorni metteranno in campo alcune iniziative tangibili per evitare che la solidarietà non sia soltanto di facciata ma abbia dei risvolti concreti.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento