Disperazione

Marsala, disoccupato si dà fuoco: “Ora penserete voi ai miei figli”

ambulanza interno
15 feb 2016 - 18:10

MARSALA - Non sapeva più come mantenere i figli. È questa la motivazione che ha spinto un uomo, stamani, a darsi fuoco negli uffici del Comune. 

L’uomo, era entrato nell’edificio insieme ai figli e dopo averli allontanati è entrato nell’anticamera della stanza del sindaco Alberto Di Girolamo, quindi dopo essersi versato del liquido infiammabile ha deciso di darsi fuoco. Mentre compiva queste azioni, l’uomo avrebbe detto ai presenti: “Ora penserete voi a loro”, riferendosi ai suoi figli.

Infatti, l’uomo era un autista di scuolabus che, in seguito alla rimodulazione del servizio, sarebbe rimasto senza lavoro insieme ad altri 37 colleghi. 

Presente in quei momenti una scolaresca, che però, riferiscono dal Comune sarebbe stata allontanata in tempo per non assistere alla scena.

Il peggio però è stato evitato grazie al pronto intervento di un dipendente comunale che sarebbe riuscito a spegnere le fiamme prima che fosse troppo tardi. In breve tempo poi sono accorsi i sanitari che hanno trasferito il poveretto all’ospedale “Paolo Borsellino”.

Un altro dramma che evidenzia come la disoccupazione allunghi sempre di più la sua ombra.

Giuseppe Bisicchia



© RIPRODUZIONE RISERVATA