Criminalità

Mafia: maxi sequestro di 5 milioni a Catania per il pluripregiudicato Lo Miglio

19 giu 2015 - 11:27

CATANIA – Salvatore Lo Miglio, pluripregiudicato catanese vicino alle élite mafiose della città etnea, è stato colpito da un provvedimento di sequestro di parte dei suoi beni mobili e immobili.

L’operazione, frutto dell’azione congiunta della guardia di finanza e della polizia, ha portato al sequestro di 3 società operanti nei settori della ristorazione, delle assicurazioni e del gioco, di ben 22 immobili (tra le province di Catania e Messina), 3 veicoli e numerosi conti corrente. In totale le ricchezze sequestrate a Salvatore Lo Miglio hanno un valore pari a circa 5 milioni di euro. 

Lo Miglio era stato già arrestato con altre 30 persone lo scorso febbraio (Operazione Money Lender) con l’accusa di usura, estorsione e favoreggiamento (l’uomo avrebbe aiutato alcuni membri del clan dei Laudani e dei Santapaola). In occasione di tale provvedimento la guardia di finanza ha approfondito la situazione patrimoniale dell’uomo e ha riscontrato alcune incongruenze tra il suo tenore di vita e le dichiarazioni dei redditi dello stesso.

Tale analisi si è avvalsa di software di ultima generazione che hanno consentito alle forze dell’ordine di scandagliare tutte le banche dati a loro disposizione. Le informazioni passate al setaccio riguardavano ovviamente Salvatore Lo Miglio, ma anche i suoi familiari (si è così scoperto ad esempio che la madre del pluripregiudicato era intestataria di un palazzo sito in zona Misterbianco all’interno del quale erano stati costruiti 28 appartamenti. La gestione dell’edificio era comunque affidata al pregiudicato). L’operazione ha inflitto un duro colpo alla mafia catanese.

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento