Indagini

Mafia ed estorsione: in manette avvocato e affiliato agli Ercolano

guardia-finanza
25 mar 2017 - 09:28

CATANIA - Su delega della procura di Catania, la guardia di Finanza ha posto agli arresti domiciliari Antonio Drago e Antonino Finocchiaro, accusati di estorsione. I due erano finiti nel mirino delle forze dell’ordine nel corso dell’operazione Brotherhood del giugno 2016. In quell’occasione finì in manette anche l’esponente della famiglia mafiosa degli Ercolano e altre cinque persone.

L’avvocato Antonio Drago si era avvalso della collaborazione di alcune persone, tra cui Antonino Finocchiaro (con legami di parentale con i Santapaola-Ercolano), al fine di ottenere il pagamento di alcune somme di denaro legate all’affitto di un suo immobile a Catania. Nello specifico, l’inquilino è stato costretto a lasciare l’appartamento per il mancato pagamento di una rata di 450 euro ed è stato obbligato a restituire una somma superiore.

La cifra richiesta era di mille euro. Per farseli consegnare, Drago si è avvalso dell’aiuto di Finocchiaro, minacciando la vittima. Ottenuta la somma, parte del denaro è stato consegnato anche a Finocchiaro.

Drago è stato considerato uomo dal “profilo personologico assolutamente allarmante” e da “un’inconcepibile e radicata contiguità con ambienti di criminalità organizzata”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA