Inchiesta

Madre e gemellini morti a Catania: avviate le prime indagini

ospedale-cannizzaro-catania
21 ott 2016 - 18:47

CATANIA – Gli ispettori inviati dal ministro della salute Beatrice Lorenzin sono arrivati all’ospedale Cannizzaro di Catania per cercare di fare chiarezza sulla morte di Valentina Milluzzo, la donna di 32 anni, deceduta insieme ai due gemelli, di cui era in attesa.

La task force, composta da due membri nominati dal Ministero, un carabiniere del Nas e due tecnici della Regione Siciliana, sono nel nosocomio per verificare il rispetto delle procedure e capire, dal punto di vista sanitario, cosa sia davvero accaduto.

Lo scorso martedì, i parenti della donna hanno denunciato i medici per “negligenza” e la Procura di Catania ha iscritto nel registro degli indagati, come atto dovuto, 12 medici del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Cannizzaro, con l’accusa di omicidio colposo plurimo.

Continua ad essere seguita la pista che vedrebbe coinvolto il medico di turno, obiettore di coscienza, che non avrebbe volontariamente soccorso la donna, benché tale ipotesi sia stata completamente smentita, nei giorni scorsi, dal direttore sanitario Angelo Pellicanò.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA