Provvedimento

Macelleria “Delizie della carne” intestata a prestanome: scatta il sequestro

polizia
9 mag 2017 - 11:50

PALERMO - Piazza pulita da parte della polizia di Palermo nei confronti della nota macelleria “Le delizie della carne” di via Giovanni Campisi. L’attività è stata sequestrata e i gestori, due pregiudicati palermitani, Natale Giuseppe Gambino, 59 anni, e Antonio Palumbo, 44 anni, sono stati arrestati per intestazione fittizia di beni.

L’esercizio commerciale che è sempre stato nelle mani di Gambino ed ha sempre fatto da fulcro del movimento criminale all’interno del quartiere, subì già un sequestro nel 2004 per motivi diversi da quelli attuali.

I provvedimenti che hanno portato al sequestro con fine di confisca dell’attività scaturiscono dalle indagini della polizia, iniziate nel 2015 nei confronti della famiglia mafiosa S.Maria di Gesù, della quale Gambino, già arrestato allora per associazione a delinquere e tanto omicidio, è elemento di spicco. 

Le successive perquisizioni hanno portato al sequestro, in casa di Palumbo, sottoposto all’obbligo di dimora, di un folto archivio di appunti indicanti poste di acquisto e vendita di prodotti alimentari. Le identità di Gambino e Palumbo sono venute fuori grazie a ulteriori attività di indagine che hanno mostrato come le attività fossero intestate a prestanome e ricadenti in un territorio appartenente alla famiglia mafiosa S.Maria di Gesù.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA