Donazione

Una macchina elettrica in dotazione alla polizia di frontiera di Catania.

POLARIA 1
30 giu 2015 - 12:32

CATANIA – Macchine elettriche date in dotazione agli uffici di polizia di frontiera per garantire un servizio di vigilanza più efficace. È quanto è accaduto nei maggiori aeroporti nazionali, fra i quali anche il Vincenzo-Bellini di Catania.

Così anche nella città etnea è arrivata una di queste piccole macchine che verrà utilizzata a Fontanarossa, diventato oramai scalo di interesse strategico nazionale ed internazionale oltre che polo di attrazione per numerose compagnie aeree, alcune delle quali collegate con paesi asiatici e del medio oriente.

POLARIA 2

Il mezzo a batteria, permetterà alle pattuglie che lo utilizzeranno di entrare ed uscire dall’aerostazione con maggiore rapidità e di intervenire più celermente nei diversi ambienti interni della struttura, in linea con l’incremento delle misure di sicurezza antiterrorismo disposte dal Ministero dell’Interno.

La macchina è stata assegnata ad una squadra composta da personale altamente qualificato ed appositamente addestrato, denominata “S.I.A” (Squadra d’Intervento Aeroportuale), che effettua quotidianamente un’attività di vigilanza dinamica, interna ed esterna, mirata a garantire la sicurezza dei passeggeri, soprattutto in occasione di voli considerati “sensibili” per la loro provenienza e destinazione.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento