Blitz

Locali messinesi e compagnie di navigazione nelle grinfie della mafia: 8 arresti

Ros
17 nov 2015 - 07:47

BARCELLONA POZZO DI GOTTO - Estorsione, spaccio, rapina e lesioni. Sono questi i reati contestati agli otto presunti esponenti del clan di Barcellona che questa mattina sono stati arrestati durante un’operazione dei carabinieri e dei Ros.

Chiedevano il pizzo a locali della riviera e ad alcune compagnie di navigazione che operano nelle isole Eolie. 

Attraverso l’attività investigativa si è risaliti agli autori di due intimidazione avvenute nel 2014, quando sono stati distrutti una discoteca e una motonave impiegata per le crociere turistiche a Lipari, causando danni per due milioni di euro. 

I soggetti arrestati oggi, sarebbero anche coinvolti in un traffico di stupefacenti che riforniva spiagge e locali del litorale messinese. Ma loro sono accusati anche di una rapina in un supermercato di Tripi, durante la quale hanno aperto il fuoco contro un cliente che voleva ostacolarne la fuga.

IN AGGIORNAMENTO

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA