Indagini

Litiga e spara sei colpi di pistola. In manette per tentato omicidio

La Francesca
18 giu 2016 - 10:05

TRAPANI - La Polizia di Stato di Trapani, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Trapani, ha arrestato Giuseppe La Francesca, 46 anni, trapanese, ritenuto responsabile di tentato omicidio, detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

Il 18 maggio scorso, in piena notte, nel quartiere “Bronx” di Trapani, l’uomo dopo un litigio, aveva sparato almeno sei colpi di pistola contro un 33enne che solo per caso si era salvato.

La vittima, che abita nello stesso quartiere, era riuscita a scappare a piedi verso la sua abitazione, il 46enne lo inseguiva sparando.

Poi si era nascosto sotto a una macchina parcheggiata e questo aveva fatto desistere La Francesca, che si era dato alla fuga. Dei colpi sparati solo uno era andato a segno e aveva raggiunto la vittima alla gamba destra.

Subito dopo, il ferito si era fatto accompagnare in ospedale dalla sorella e lungo il tragitto la loro auto era stata fermata da una “Volante” della Polizia, insospettita dalla velocità alla quale la macchina procedeva. Il ferito aveva raccontato subito ai poliziotti che qualcuno gli aveva sparato, senza pero’ dire chi fosse.

Solo le indagini degli uomini della Squadra Mobile hanno permesso di raccogliere una serie di gravi indizi a carico di La Francesca, che oggi, all’alba, e’ stato arrestato.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA