Arresti

Li hanno tramortiti a bastonate per rapinarli: 4 rumeni in manette

carabinieri
24 ott 2015 - 10:00

RAGUSA - Dalle prime ore della mattinata, i carabinieri del comando provinciale di Ragusa e della stazione di Marina di Ragusa, stanno dando esecuzione a quattro misure cautelari, emesse dal gip del tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, su richiesta del pubblico ministero Valentina Botti della procura della Repubblica iblea capeggiata da Carmelo Petralia.

Sono in corso diverse perquisizioni nei confronti dei quattro soggetti di nazionalità rumena, individuati – si legge in una nota - come responsabili di una rapina molto violenta, compiuta con lo stile della banda dei “drughi” del film “arancia meccanica”, ai danni di una coppia residente a Marina di Ragusa.

I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un’indagine, condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo ragusano e della stazione di Marina di Ragusa, che ha consentito di accertare che gli indagati, la sera del 6 marzo 2015, con il volto travisato e armati di mazze, spranghe e un fucile, si erano introdotti in un casolare sito nelle campagne di Marina di Ragusa, abitato da un coppia di agricoltori.

Dopo aver tramortito le vittime con delle bastonate s’erano impossessati di gioielli, denaro contante e telefoni cellulari. Prima di fuggire avevano sparato una fucilata in casa a scopo intimidatorio.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento