Aggressione

Li accompagna al Cara di Mineo ma viene pestato per 100 euro

Mafia: dura spallata alla cosca palermitana, dieci arresti
13 dic 2015 - 10:47

CALTAGIRONE - I Carabinieri della Stazione di Mineo, collaborati dai militari del 62° Reggimento Fanteria Sicilia hanno arrestato John Osas, 31enne, originario della Nigeria, domiciliato al Cara di Mineo, poiché ritenuto responsabile per rapina in concorso, lesione personale ed evasione dagli arresti domiciliari.

JOHN OSAS

Ieri pomeriggio, l’uomo, già posto ai domiciliari, è andato a Catania con altri quattro connazionali ed in serata il gruppetto per ritornare a Mineo si è fatto accompagnare con l’auto da un altro nigeriano, di 24 anni.

Appena giunti a Mineo, però, il 31enne ed i suoi amici hanno aggredito il 24enne a calci e pugni rapinandogli il borsello contenente 100 euro e documenti personali.

La vittima che è stata medicata nel presidio medico della Croce Rossa, all’interno del Cara, ha riportato delle lesioni alle braccia ed al volto giudicate guaribili in 5 giorni.

Le indagini sono ancora in corso al fine di identificare gli altri quattro autori dell’aggressione e rapina. L’arrestato, rintracciato proprio all’interno del centro di accoglienza di Mineo, è stato associato nel carcere di Caltagirone.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento