Mistero

Lettera di Piera Maggio alla figlia Denise: “Continueremo a cercarti sempre, non molleremo mai”

denise pipitone
1 set 2015 - 11:11

MAZZARA DEL VALLO - Sono passati undici anni da quel primo settembre del 2004 in cui scomparve la piccola Denise Pipitone. 

L’ultima volta la bambina era stata vista giocare sotto casa tra via Castagnola e via La Bruna… dopo il nulla!

Nel corso degli anni sono state diverse le ipotesi sulla scomparsa della piccola, insieme ad alcuni avvistamenti che non sono mai andati a buon fine. 

La pista seguita negli anni dagli inquirenti è sempre stata quella che prevede l’omicidio di Denise per mano dell’ex moglie di Piero Pulizzi, Anna Corona, e della figlia Jessica attualmente imputata nel processo di appello a Palermo, in attesa di giudizio per il prossimo 2 ottobre. 

Jessica Pulizzi era già stata assolta in primo grado dall’accusa di concorso in sequestro dal Tribunale di Marsala, ma la vera e propria svolta è arrivata con l’intercettazione di una chiamata tra lei e la sorella Alice dove accusava la madre come esecutrice materiale del rapimento.

Oggi Piera Maggio, in occasione dell’undicesimo anniversario della scomparsa della figlia, si è lasciata andare ad uno sfogo sulla pagina Facbook “Missing Denise Pipitone Mp” scrivendo: Mia piccola Denise, continueremo a cercarti sempre, non molleremo mai. Anche se lontani, siamo vicini con il cuore e con la mente. Con il passare del tempo la burocrazia ha trasformato il nostro dolore in azioni meccaniche, prive di ogni sentimento, quasi a dimenticare che dietro questo dramma esiste la nostra sofferenza, la tua stessa vita“,aggiungendo, “Defraudata dall’amore di mia figlia, ferita giornalmente da una apparente normalità giudiziaria e da un finto perbenismo mi chiedo come mai sono trascorsi tutti questi anni e chissà quanti ancora, perché si giunga a una vera verità e a una lenta e tanto attesa giustizia“.

Immagine pipitone

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento