Processo

Lanciavano sassi sulle auto: “Lo facevamo per gioco” dichiarano. Rinviati tutti a giudizio per tentato omicidio

sassi contro auto
9 giu 2015 - 12:13

CALTANISSETTA – Nove minorenni sono stati iscritti nel registro degli indagati della Procura dei minori di Caltanissetta perché lanciavano sassi contro le auto in transito.

Il procuratore Laura Vaccaro ha chiesto il loro rinvio a giudizio per tentato omicidio.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, la baby gang entrava in azione per gioco. I nove indagati sono tutti residenti fra Caltanissetta e San Cataldo.

Il gruppetto si appostava sul tratto di strada che porta al centro commerciale “Il Casale”, nei pressi della stazione ferroviaria di San Cataldo. Si nascondeva dietro un muretto e scagliava contro i veicoli in transito pietre di grosse dimensioni. In alcune occasioni, i sassi hanno centrato i veicoli.

Un automobilista ha rischiato di provocare un incidente quando un masso ha improvvisamente sfondato il parabrezza ma senza colpirlo.

A identificare i nove ragazzini, dopo la denuncia di alcune vittime, sono stati i carabinieri della Tenenza di San Cataldo e quelli del Nucleo Radiomobile di Caltanissetta. Durante gli interrogatori, i minori hanno ammesso le proprie responsabilità, giustificandosi di aver agito “per gioco”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento