Uffici stampa

Irregolarità nel mondo giornalistico, l’Ordine: “Partiranno nuovi controlli”

Giornali
28 giu 2016 - 13:01

PALERMO - Il consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia si è riunito oggi a Palermo nella sede di via Bernini e, come risultato, si avvieranno nuovi controlli e verifiche sul fronte degli uffici stampa in Comuni ed enti pubblici.

Il tutto a causa di diverse irregolarità nel mondo giornalistico, come gli incarichi a titolo gratuito, le anomalie nella diffusione di comunicati stampa da parte delle pubbliche amministrazioni e, in generale, di notizie e la mancata applicazione del contratto giornalistico.

“In collaborazione con l’Assostampa – si dice dall’Ordine – avvieremo delle nuove verifiche per rilevare irregolarità da segnalare alle autorità competenti al fine di contrastare varie ed eventuali violazioni. Solleciteremo i prefetti di tutta la Sicilia a vigilare sull’applicazione delle leggi che prevedono la disposizione di uffici per gli enti territoriali, anche consorziandosi tra di loro”.

Inoltre, l’Ordine dei Giornalisti ha appreso che in alcune città dell’isola, come Bagheria o Agrigento, si avverte un clima pesante per i cronisti che svolgono il loro lavoro: “L’attacco verbale ai giornalisti da parte di alcuni amministratori o esponenti politici è inaccettabile, condanniamo fermamente questo atteggiamento perché dietro l’apparente scherno si possono celare degli attacchi diretti che minano la libertà d’informazione e la dignità stessa dei colleghi”.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA