Vertenza

Ipab, “risorse e legge di riforma immediata”: l’appello dei sindacati

Sit-in Catania, Ipab
19 apr 2016 - 17:34

CATANIA - “Servono risorse e una legge di riforma che tuteli la dignità dei lavoratori e che salvaguardi i servizi resi alle fasce più bisognose”.

Questa è la richiesta di Cisl Fp, Fp Cgil e Uil Fpl alla Regione Siciliana per il futuro degli Ipab (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza).

Un concetto ribadito stamani a Catania, nel corso del sit-in davanti alla Prefettura. 

La manifestazione, a carattere regionale, è stata indetta in occasione della discussione in commissione Ars dell’emendamento per 6 milioni di euro alla legge regionale 71/82, a parziale copertura degli stipendi arretrati.

Dipendenti Ipab che non percepiscono lo stipendio da mesi nonostante siano sempre presenti garantendo il loro servizio assistenziale.

“Non è più rinviabile la legge di riforma che, accanto alle risorse necessarie per sanare il debito e dare un futuro al settore, deve restituire la dignità ai lavoratori, come persone e come professionisti, che svolgono un ruolo importante nel dare servizi ai cittadini più bisognosi. È una questione fondamentale che vede il nostro impegno continuare senza sosta“, questo l’appello dei sindacati che chiedono i fondi destinati ai lavoratori Ipab che non possono più aspettare.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA