Violenza

Insegnante di religione abusa di studenti extracomunitari. L’arcivescovo: “Subito sospeso dall’incarico”.

Abuso
5 giu 2015 - 11:30

SIRACUSA – La polizia di Siracusa ha arrestato Giuseppe Abbate, 50 anni, insegnante di religione, sorpreso mentre consumava un rapporto sessuale con due minorenni extracomunitari.

Le indagini sono state avviate in seguito alle dichiarazioni rese alla Squadra Mobile di Roma da un migrante minorenne egiziano, giunto in Italia con uno sbarco diversi mesi addietro e che ha trovato ospitalità presso una casa famiglia di Roma.

Il giovane ha accusato Abbate, nominato tutore di diversi minorenni, di consumare rapporti sessuali con giovani migranti ricompensandoli con regali o denaro.

Gli agenti hanno avviato le indagini e hanno sorpreso l’indagato nella flagranza del reato con due minorenni migranti, in atteggiamento inequivocabile.

L’arcivescovo di Siracusa, Salvatore Pappalardo, ha sospeso dall’insegnamento della religione il docente diffondendo la seguente nota: “stamane appresa la notizia dell’arresto ho emesso un decreto di sospensione, per quanto di mia competenza, dall’insegnamento della religione cattolica, immediatamente comunicato all’autorità scolastica”.

Pappalardo ribadisce “totale fiducia nell’operato della magistratura” ed esprime “profonda tristezza perché la vicenda coinvolge migranti minorenni che sono già stati segnati profondamente e che, come accade per i loro coetanei, accolti e integrati in diocesi, desiderano solo trovare pace o progettare una vita serena”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento