Capitaneria

Innalzato stato di allerta nei porti: “Intensificati i controlli”

Porto Catania
12 ago 2016 - 10:57

CATANIA - Con l’arrivo di agosto, il mese in cui i turisti aumentano e le città si riempiono, si è innalzato lo stato di allerta nei porti

Ma cosa sta accadendo? E, soprattutto, cosa cambierà?

“Fondamentale diversificheremo i controlli: se nel mese di giugno facevamo circa 50 controlli al giorno, in questo mese saliranno a 300 su 500 arrivi nel nostro porto”. È questo ciò che ci spiegano dalla Capitaneria di Porto di Catania.

Il cambiamento principale, a quanto pare, sarà basato sulle modalità di controllo: “Partiremo da un controllo documentale fino ad arrivare a quello visivo”.

La guardia di Finanza presente all’ingresso degli arrivi si occuperà delle ispezioni. “Qualora fosse necessario, si procederà ad un incremento delle ispezioni per evitare pericoli”.

Maggiori arrivi, maggiore allerta e, di conseguenza, maggiori servizi. Un lavoro che terrà impegnata la Capitaneria di porto 24h su 24h per una città più sicura e controllata. 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA