Inaugurazione

Nuovo infopoint del Parco dei Nebrodi a Troina, “messaggio di legalità”

antoci_venezia_infopoint_troina
28 dic 2016 - 18:34

TROINA – “Per un infopoint del Parco che chiude, perché distrutto, noi ne apriamo un altro, perché lo sviluppo e la legalità passano anche da questo”.

È con questo forte messaggio che il sindaco di Troina Sebastiano Fabio Venezia saluta l’inaugurazione della sede dell’ufficio turistico dell’Ente Parco dei Nebrodi a Troina.

Risale difatti a qualche giorno fa l’incendio avvenuto nel punto informativo a San Fratello, in provincia di Messina, contrada Ranone, che ha devastato l’intera struttura in legno adibita a infopoint. 

Fortunatamente non vi è stato alcun danno al personale, ma sono andati a fuoco arredi, computer e materiale promozionale, custodito all’interno, con enormi perdite economiche e non solo.

Giuseppe Lumia, senatore Pd, componente della commissione parlamentare antimafia, ha ritenuto che l’incendio possa essere interpretato come l’ennesimo tentativo, da parte di Cosa nostra, di ostacolare l’azione di legalità portata avanti nei Nebrodi insieme al presidente del Parco Giuseppe Antoci.

Motivo per cui questa nuova apertura rientra perfettamente nella chiara e ferma volontà di non arrendersi alle minacce e di proseguire sulla strada già segnata.

“Grazie ai punti informativi del Parco - afferma Giuseppe Antoci – sarà possibile collegare le peculiarità naturalistiche ed ambientali, ma anche le eccellenze dell’intero comprensorio. È necessario diventare rete, facendo squadra e  abbandonare i campanilismi, facendo partire da Troina un messaggio di legalità e sviluppo. Non ci può essere l’uno senza l’altro”.

L’infopoint a Troina è nato grazie alla convenzione stipulata tra l’Ente Parco e il Comune, che per la durata di 3 anni ha messo gratuitamente a disposizione i propri spazi, permettendo così di disporre di un ufficio turistico comunale.

La struttura, dotata di una sala multimediale e un’ampia sala riunioni. sarà gestita in collaborazione con le locali associazioni della Pro Loco e SiciliAntica e con la cooperativa turistica “La Sorgente”.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA