Immigrazione

Individuati i due scafisti dello sbarco del 29 aprile al porto Catania

Catania, nuovo sbarco migranti: soccorsi con nave francese Jacobet
Catania, nuovo sbarco migranti: soccorsi con nave francese Jacobet
30 apr 2016 - 11:51

CATANIA - Sono di nazionalità gambiana, i due scafisti che lo scorso 29 aprile sono giunti presso il porto di Catania con 354 migranti a bordo della “FGS Frankfurt am Mein”, nave militare tedesca.

Il giorno prima, infatti, una nave della Marina Militare Italiana e una della Marina Militare Spagnola – rispettivamente “Aviere” e “Numancia” – avevano effettuato ben 3 operazioni di soccorso in acque internazionali di migranti partiti, con 3 gommoni, dalle coste libiche. Successivamente, le persone soccorse sono state condotte fino al porto di Catania sulla nave tedesca.

La Squadra Mobile della Polizia di Stato e del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, sono riusciti a ricostruire, grazie anche all’aiuto della locale Sezione Operativa delle Fiamme Gialle, le dinamiche dei cosiddetti “viaggi della speranza“. Gli esiti delle indagini hanno portato al fermo di Diob Cheik, gambiano, classe 1991, e al deferimento di un altro suo connazionale in stato di libertà. I due scafisti sono stati individuati quali componenti dell’equipaggio di uno dei 3 gommoni soccorsi lo scorso 28 aprile. 

Diob Cheik è stato trasferito presso il carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA