Sindacato

Incidente autobus Amt, “azienda va sostenuta con tutte le forze”

Autobus dell'Amt sbanda e si ribalta a Librino: un ferito
Autobus dell'Amt sbanda e si ribalta a Librino: un ferito
24 mag 2016 - 18:09

CATANIA - Ha destato sensazione e molta preoccupazione a Catania l’incidente verificatosi stamattina a Librino: un autobus dell’Amt (Azienda metropolitana trasporti) pericolosamente in bilico sul ciglio della strada con situazione di pericolo per i numerosi passeggeri che si trovavano all’interno. Si sta naturalmente indagando per accertare le cause dell’incidente, l’ipotesi più probabile è quella di un guasto meccanico che ha portato il mezzo fuori strada. Ma l’episodio accade in un momento in cui l’Amt sta attraversando il più grave periodo di crisi della sua storia. Autisti non pagati, crediti dalla Regione non onorati, malumore diffuso dal dirigente Lungaro all’ultimo dei meccanici dell’azienda.

Sull’incidente interviene con un comunicato diffuso nel pomeriggio il sindacato degli autoferrotranvieri, la Fast-Confsal in cui testualmente è dichiarato:

Consapevoli che quanto prima verrà fatta piena luce sul grave incidente accaduto all’autista dell’Amt , la Fast / Confsal esprime la propria solidarietà all’autista, e auspica che situazioni del genere non abbiano più a ripetersi. La sicurezza dei mezzi pubblici, e con essa, l’incolumità del personale e degli utenti trasportati deve essere per tutti una condizione primaria ed imprescindibile che va tutelata e garantita preventivamente in tutti i modi possibili con controlli ferrei, tesi a poter prevenire il c.d. ‘errore umano’ da parte degli operatori, e ad assicurare la efficienza dei mezzi pubblici in circolazione, al servizio della collettività. L’ Amt sta attraversando uno dei momenti più bui della sua storia trasportistica a Catania, ed è per questo che ci si deve stringere con forza, impegno e lungimiranza, affinché al più presto, la società possa diventare punto certo di riferimento per la mobilità pubblica sia per i cittadini che per i suoi lavoratori dipendenti. Ecco perché come sindacato confidiamo nel buon senso delle Istituzioni e nella sensibilità da sempre dimostrata, in particolar modo, dall’Ufficio Territoriale del Governo, dal sindaco Enzo Bianco e dal Governo Regionale, nella persona del proprio rappresentante, l’assessore Giovanni Pistorio“.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA